DOMOTICA

nel 2016 la domotica si detrae al 65%

La domotica è nata nel corso della terza rivoluzione industriale allo scopo di studiare, trovare strumenti e strategie per:

  •  migliorare la qualità della vita,

  •  migliorare la sicurezza,

  •  semplificare l’utilizzo della tecnologia,

  •  ridurre i costi di gestione,

  •  convertire i vecchi ambienti e i vecchi impianti.

 

La domotica svolge un ruolo importante nel rendere intelligenti apparecchiature, impianti e sistemi, ad esempio un impianto elettrico intelligente può autoregolare l’accensione degli elettrodomestici per non superare la soglia di scatto del contatore. Domotica indica un ambiente il quale mette a disposizione dell’ utente apparecchiature e sistemi in grado di svolgere funzioni parzialmente autonome o programmate da esso.


Verso una prestazione superiore troviamo la domotica con il supporto delle nuove tecnologie, permettendo la gestione coordinata, integrata e computerizzata degli impianti tecnologici (climatizzazione, distribuzione acqua, gas ed energia, impianti di sicurezza), delle reti informatiche e delle reti di comunicazione, allo scopo di migliorare la gestione, il comfort, la sicurezza e per migliorare la qualità dell’benessere e del lavorare all’interno degli edifici.

NEL 2016 LA DOMOTICA SI DETRAE AL 65%. 

Nella Legge di Stabilità 2016 infatti, tra le agevolazioni per la prima casa, ci sono anche quelle relative agli interventi di efficienza energetica.

Aggiunge il comma 43-bis volto ad estendere l’applicazione delle detrazioni per interventi di efficienza energetica, pari al 65% delle spese sostenute (articolo 14 del D.L. n. 63/2013), anche per l'acquisto, l'installazione e la messa in opera di dispositivi multimediali per il controllo da remoto degli impianti di riscaldamento e/o produzione di acqua calda e/o climatizzazione delle unità abitative, che garantiscono un funzionamento efficiente degli impianti, nonché dotati di specifiche caratteristiche. 

Building automation​​

1/3